martedì 27 settembre 2011

il film russo.

È il 1991 e tale Nikita Mikhalkov si candida all'Oscar per il miglior film straniero con Urga; è il 1994 e Nikita Mikhalkov vince quell'Oscar con la prima parte di un dittico, Burnt By The Sun; in attesa di trovare i fondi per girare la seconda parte di quel film arriva il 2007 e si candida ancora all'Oscar con 12. I fondi li ha trovati e ha girato le due parti che compongono Burnt By The Sun 2, e l'Academy russa ha pensato bene di scegliere questo film da mandare agli Oscar 2012, dato che ormai il nome di Nikita è una garanzia. Peccato che il film abbia avuto pessima critica e sia stato fischiato dal pubblico in patria, massacrato sui siti di cinema; nel frattempo a Venezia vince il Leone d'Oro il Faust di Aleksandr Sokurov, sperimentale, epico, osannato da tutti. Il presidente dell'Academy non firma l'espatrio del film di Mikhalkov e si prodiga per mandare in America anche il capolavoro di Sokurov, che potrebbe candidarsi anche ai premi tecnici e artistici. To be condinued.

Nessun commento:

Posta un commento